elanco di film

I migliori film giapponesi Il cinema nell’ombra

Un elenco dei migliori film giapponesi dovrebbe contenere rappresentanti dei sottogeneri del paese come il cinema Anime, J-Horror, Kaiju o Yakuzas. E anche se non ci piace includere film famosi in queste liste, capiamo che dovrebbe apparire anche almeno un film dei suoi grandi registi classici: Kenji Mizoguchi, Yasujirō Ozu, Akira Kurosawa, Masaki Kobayashi, ecc.

Questa lista fa parte di una serie di articoli sul cinema asiatico, composta dalle seguenti liste:

Senza ulteriori indugi, vi lasciamo con un elenco dei migliori film giapponesi. Ci auguriamo che serva a incoraggiare alcuni utenti a scoprire questi gioielli.


Il tuo nome (Kimi no na wa, 2016) di Makoto Shinkai

Questo film romantico pieno di romanticismo è diventato uno dei maggiori incassi nella storia del Giappone. Film più piccoli molto buoni, ma non spregevoli, dello stesso regista di 5 centimetri al secondo (2007).


acque calme (Futatsume no mat, 2014) di Naomi Kawase

Ancora l'acqua

Film affascinante di Naomi Kawase. Per me, il meglio della sua filmografia.


Bambola d’aria (2009) di Hirokazu Koreeda

Du-na Bae a Air Doll

Sebbene Koreeda non sia un regista che tiene in grande stima, è considerato uno dei più importanti della sua generazione: Dopo la vita (1998), Nessuno sa (2004), Ancora a piedi (2008), ecc. Personalmente preferisco un film come Bambola d’aria. Molto rischioso.


Bambole (2002) di Takeshi Kitano

Bambole

Anche se il cinema di Kitano è sceso di livello, è sempre interessante. I suoi film più iconici sono forse quelli di Yakuzas: Sonatine (1993), Hana-bi: fiori di fuoco (1997), Fratello (2000), ma il mio preferito è Bambole, Film che senza perdere lo stile è agli antipodi di quelli sopra citati.


Il declino dei samurai (Tasogare Seibei, 2002) di Yôji Yamada

Primo film della trilogia dei samurai di Yôji Yamada e vincitore di un Oscar per il miglior film non in lingua inglese. Gli altri due nastri che lo compongono, La spada nascosta (2004) i Amore e onore (2006) mantengono un livello molto alto.


Provino (Odisseo, 1999) di Takashi Miike

Provino

Un brutale J-Horror di uno dei registi più prolifici e camaleontici.


Il mio vicino Totoro (Tonari no Totoro, 1988) di Hayao Miyazaki

Il mio vicino Totoro

Il viaggio di Chihiro (2001) o Principessa Mononoke (1997) potrebbe anche aver diretto questa sezione. Quello che è certo è che non poteva mancare quello che per molti è il miglior regista di film d’animazione della storia. Consiglio un film meno conosciuto, ma con molto fascino: Ponyo sulla scogliera (Gake no Ue no Ponyo, 2008).

Non ho, e questa è un’opinione personale, la stessa affinità per un altro grande dell’animazione: Isao Takahata. ni La tomba dei vermi leggeri ni La storia della principessa Kaguya Li ho trovati così eccitanti.


Akira (1988) di Katsuhiro Ôtomo

akira

Lavoro chiave del cinema manga. Il più importante accanto a Fantasma nella conchiglia (1995).


saga The Yakuza Paper’s (Jingi Naki Tatakai, 1973-1974) di Kinji Fukasaku

5 film compongono questa saga che segue le orme di vari gruppi di yakuza. Il suo direttore è responsabile della conoscenza Battaglia reale (2000).


La donna della sabbia (Suna no onna, 1964) di Hiroshi Teshigahara

Premiato a Cannes e con due nomination agli Oscar, questo dramma psicologico è tra i migliori film giapponesi.


Tormento (Midareru, 1964) di Mikio Naruse

Sebbene meno noto a livello internazionale, Naruse ha drammi di alto livello come La vita di una donna (1963) i Tormento.


Onibaba (1964) di Kaneto Shindo

Onibaba

Strano e stimolante film cult. Uno dei migliori film giapponesi della storia.


trilogia di La condizione umana (Ningen non scherza, 1959-1961) di Masaki Kobayashi

La condizione umana

Questo dramma di guerra in tre parti è una delle opere più importanti nella storia del cinema giapponese. Anche l’altro capolavoro di Kobayashi non dovrebbe essere dimenticato: harakiri (seppuku, 1962).


I sette samurai (Shichinin e Samurai, 1954) di Akira Kurosawa

Kurosawa ha una buona manciata di grandi film. Inoltre I sette samurai, Potrebbe apparire in questo elenco Rashomon (1950), vivere (1952), L’inferno dell’odio (1963) o Dersu Uzala (1975).


Godzilla (Gojira, 1954) di Ishiro Honda

Godzilla non può mancare in una lista dei migliori film giapponesi, e il primo film sul mostro è uno dei migliori.


Racconti della pallida luna d’agosto (Ugetsu monogatari, 1953) di Kenji Mizoguchi

Racconti della pallida luna d'agosto

Uno dei classici più importanti del cinema giapponese. Mizoguchi ha anche altri film da non perdere come Lo steward Sansho (1954) o Gli amanti crocifissi (1954).


Racconti di Tokyo (Tokyo monogatari, 1953) di Yasujiro Ozu

Racconti di Tokyo

Il miglior film di Ozu.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba