elanco di film

Cosa vedere durante la quarantena?

Fare una lista di film è facile, ma un po ‘assurdo, perché devi considerare se i miei gusti, in questo caso, corrispondono ai tuoi. Pertanto, per metterli in secondo piano e dare loro un’idea dei miei hobby e delle mie preferenze, dirò loro, se serve, che mi piacciono la letteratura, la musica, l’arte e l’antichità, cioè la Storia. Quindi, senza ulteriori indugi, ho intenzione di elencare loro una serie di film e serie che ho visto in questi giorni di reclusione. Che tu possa goderteli.


Blood Brothers (Band of Brothers, 2001): Se a loro piace il cinema di guerra in generale e la seconda guerra mondiale in particolare, questa è la loro serie.


Gremlins (1984): L’altro giorno l’hanno messa in TV e ho riso molto. Piccole bestie cattive e brutte con un punto divertente molto divertente. Se ti mancano gli anni Ottanta, fallo.


Rocky (1976): È tempo di saghe e ci ho provato. Sono arrivato al quinto, però, devo dire loro (anche se mi riconosco incondizionatamente come Silvestre) che, visto che vedono il primo, basta. il primo Rocky ne vale la pena, è un ottimo film; tuttavia, il resto della saga è assolutamente superfluo. D’altra parte, penso che le colonne sonore degli anni Ottanta meritino, come minimo, di essere censurate e deportate in stazioni di servizio in quarantena. Una roccia dura con tufo in Bon Jovi che dà fastidio, si ripete come l’aglio e ti annoia a sentirlo.


The Ministry of Weather (2015-oggi): Se ti piace la storia come me, consiglio vivamente la serie. Sebbene ci siano opinioni discutibili su alcuni fatti della nostra storia e paradossi temporali insopportabili, possono essere visti con piacere e con un certo sorriso.


World War Z (2013): Un sacco ad hoc per i tempi. Divertente, Bradimiro sembra bello come al solito e una produzione degna di Hollywood.


La sfida (2015): Io, che ho le vertigini, ho passato il mio tempo a guardare le puttane guardando le avventure di questo funambolo francese, ma il mio mi ha divertito. Altamente raccomandato. Ci sono persone in tutto il mondo e ho il documentario in sospeso (Uomo sul filo) Che, a quanto ho capito, supera il nastro.


Vertigen (1958): Un must di Hitchcock. Kim Novak, James Stewart … Chi dà di più? L’unico “ma” sono le sopracciglia della signora Novak, mi direte ragazzi.


Ninotchka (1939): Classico tra i classici. Elegante, distinto e con un senso dell’umorismo che non avrebbe mai dovuto essere perso. Greta Garbo, sublime, e Melvyn Douglas, un gentiluomo. Quanta eleganza abbiamo perso negli anni!


Video curiosi su youtube: Pitagora e la musica delle sfere (Jaume Buhigas) e il programma di interviste degli anni ’70 Un fondo presentato da Soler Serrano, un vero gioiello. In particolare, le interviste con Cortázar e Dalí.


Se faccio delle scoperte in questo articolo, sono soddisfatto. Sii buono e resta a casa.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba