elanco di film

Cosa vedere durante la quarantena?

Fare una lista di film è facile, ma un po ‘assurdo, perché devi considerare se i miei gusti, in questo caso, corrispondono ai tuoi. Pertanto, per metterli in secondo piano e dare loro un’idea dei miei hobby e delle mie preferenze, dirò loro, se serve, che mi piacciono la letteratura, la musica, l’arte e l’antichità, cioè la Storia. Quindi, senza ulteriori indugi, ho intenzione di elencare loro una serie di film e serie che ho visto in questi giorni di reclusione. Che tu possa goderteli.


Blood Brothers (Band of Brothers, 2001): Se a loro piace il cinema di guerra in generale e la seconda guerra mondiale in particolare, questa è la loro serie.


Gremlins (1984): L’altro giorno l’hanno messa in TV e ho riso molto. Piccole bestie cattive e brutte con un punto divertente molto divertente. Se ti mancano gli anni Ottanta, fallo.


Rocky (1976): È tempo di saghe e ci ho provato. Sono arrivato al quinto, però, devo dire loro (anche se mi riconosco incondizionatamente come Silvestre) che, visto che vedono il primo, basta. il primo Rocky ne vale la pena, è un ottimo film; tuttavia, il resto della saga è assolutamente superfluo. D’altra parte, penso che le colonne sonore degli anni Ottanta meritino, come minimo, di essere censurate e deportate in stazioni di servizio in quarantena. Una roccia dura con tufo in Bon Jovi che dà fastidio, si ripete come l’aglio e ti annoia a sentirlo.


The Ministry of Weather (2015-oggi): Se ti piace la storia come me, consiglio vivamente la serie. Sebbene ci siano opinioni discutibili su alcuni fatti della nostra storia e paradossi temporali insopportabili, possono essere visti con piacere e con un certo sorriso.


World War Z (2013): Un sacco ad hoc per i tempi. Divertente, Bradimiro sembra bello come al solito e una produzione degna di Hollywood.


La sfida (2015): Io, che ho le vertigini, ho passato il mio tempo a guardare le puttane guardando le avventure di questo funambolo francese, ma il mio mi ha divertito. Altamente raccomandato. Ci sono persone in tutto il mondo e ho il documentario in sospeso (Uomo sul filo) Che, a quanto ho capito, supera il nastro.


Vertigen (1958): Un must di Hitchcock. Kim Novak, James Stewart … Chi dà di più? L’unico “ma” sono le sopracciglia della signora Novak, mi direte ragazzi.


Ninotchka (1939): Classico tra i classici. Elegante, distinto e con un senso dell’umorismo che non avrebbe mai dovuto essere perso. Greta Garbo, sublime, e Melvyn Douglas, un gentiluomo. Quanta eleganza abbiamo perso negli anni!


Video curiosi su youtube: Pitagora e la musica delle sfere (Jaume Buhigas) e il programma di interviste degli anni ’70 Un fondo presentato da Soler Serrano, un vero gioiello. In particolare, le interviste con Cortázar e Dalí.


Se faccio delle scoperte in questo articolo, sono soddisfatto. Sii buono e resta a casa.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba