critici

The Miseducation of Cameron Post (2018) – Recensione

La cattiva educazione di Cameron Post

«La cattiva educazione di Cameron Post ritrae una società che attribuisce il diritto di decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato, impedendo a una persona di sentirsi amata e apprezzata ”

La cattiva educazione di Cameron Post è un film diretto da Desiree Akhavan che, come nei suoi primi lavori (Il bisessuale [Serie TV] io Una ragazza di Brooklyn), Si occupa del tema della sessualità. Sebbene nei suoi primi due lavori si sia occupato del lato bisessuale, in questo caso si rivolge all’omosessualità.

La giovane protagonista, Cameron, è un’adolescente costretta dalla sua famiglia a frequentare un centro di terapia religiosa per riorientare la sessualità nei giovani con tendenze non eterosessuali.

In contrasto con il risveglio omosessuale di Cameron, naturale, emotivo e gentile, nasce la condanna di una società che si attribuisce il diritto di decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato, impedendo a una persona che inizia a fiorire di sentirsi amata e apprezzata.

Buona l’interpretazione di Chloë Grace Moretz e del resto del cast, che rende la vicenda credibile, nonostante la già spesa esagerazione dell’istituzione religiosa.


Sinossi Una giovane donna è costretta dalla sua famiglia a frequentare un centro terapeutico per riorientare la sessualità dei giovani omosessuali.
nazione stati Uniti
direzione Desiree Akhavan
script Desiree Akhavan e Cecilia Frugiuele
musica Julian Wass
Fotografia Ashley Connor
cast Chloë Grace Moretz, Sasha Lane, Forrest Goodluck, John Gallagher Jr., Jennifer Ehle, Quinn Shephard, Dalton Harrod, Christopher Dylan White, Emily Skeggs, Isaac Jin Solstein, Steven Hauck, McCabe Slye, Melanie Ehrlich, Alexandra Imbrosci-Viera
genere Dramma
durata 90 min.
Titolo originale La cattiva educazione di Cameron Post

También te puede interesar

bhcso
bhcso

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba