blog

un’orgia d’azione esilarante e senza cervello

In questi tempi bui dominati da interminabili file di sequel e franchise sfruttati fino allo sfinimento per un’industria cinematografica che ha smesso di scommettere con il minimo rischio per giocare sull’assicurazione, l’unica cosa che resta a questo tipo di produzione per mantenere il più intatto possibile il suo fascino è attenersi il più possibile a questo proverbio che esorta “Rinnovare o morire”.

Ciò è stato particolarmente visibile nell’evoluzione della saga iniziata da ‘A tot gas’ nel 2001. Negli ultimi due decenni, il tipo di remake apocrifo dell’originale ‘Li diuen Bodhi’ ha finito per derivare una specie di sfruttare di “Mission: Impossible” che ha trovato la sua svolta nella quinta puntata; entrando una dinamica in cui la logica e le leggi della fisica erano relegate a un secondo -o terzo, se si fa in fretta- dietro lo spettacolo più insensato e rinfrescante.


'Fast and Furious', i nove film della serie ordinati dal peggiore al migliore

Dopo aver ceduto temporaneamente il suo posto a James Wan e F. Gary Gray, Justin Lin ha nuovamente preso il volante dell’odissea di Dominic Toretto e compagnia in un “Fast & Furious 9” che, sebbene possa sembrare impossibile, è riuscito a fare un passo avanti ulteriormente in termini di livelli di assurdità, eccesso e melodramma degni della soap opera venezuelana. Ma la cosa più sorprendente di tutte, ancora una volta, questo cocktail impossibile a quattro ruote funziona meglio come un modello campione d’incassi per divertirsi lasciando ogni ultimo grammo di materia grigia alle porte del cinema.

Veloce, furioso e deliziosamente senza cervello

Dopo aver trascinato una telecamera blindata ancorata a due auto attraverso Rio de Janeiro, fermato carri armati rampanti in mezzo a un’autostrada, volato tra i grattacieli a bordo di una supercar e sopravvissuto all’attacco di un sottomarino nucleare in una landa ghiacciata, era difficile nutrire speranze che un nuovo “Fast & Furious” potesse alzare ulteriormente l’asticella della fauna selvatica; ma se qualcosa il franchise ci ha insegnato è aspettarsi l’inaspettato.

A questo punto, il minimo che si potesse chiedere a “Fast & Furious 9” era partire da una premessa sensata, fondata e con i piedi per terra; e bisogna riconoscere che, sotto questo aspetto, non ha affatto deluso. Seguendo le orme del suo diretto predecessore, “F9” è costruito su una nuova assurdità sul crimine informatico piena di dispositivi apocalittici, hacker implacabili e organizzazioni segrete che possono affrontare solo i nostri autisti di strada preferiti trasformati in superspie.

F9 Vin Diesel John Sopar 1

Di fronte a questa trama sinistra, che potrebbe sembrare ripetitiva dopo il notevole ‘The Fate of the Furious’, il lungometraggio mira a reindirizzare parzialmente il proprio sguardo al passato; esplorando il passato della famiglia Toretto attraverso una serie di flashback – girati in 35 mm per la gioia e il godimento delle mie retine – che funzionano meglio e danno un po’ più di densità all’universo della serie e al peso specifico del tema familiare che lo definisce.

Ma, a dire il vero, qui non siamo venuti in attesa di una master class sulla drammaturgia, ma per divertirci un intrattenimento estivo con un senso di ridicolo inversamente proporzionale ai suoi tassi di figa e distruzione. Naturalmente questi desideri sono pienamente soddisfatti da sette brani che, con il permesso del gruppo protagonista, sono la vera anima di una festa che è un piccolo gradino sotto ‘Fast & Furious 8’ in termini di ritmo e adrenalina; assumendosi la maggior parte della colpa per questo i suddetti flashback e le scene di esposizione necessarie.

F9 Diesel Wine Michelle Rodriguez 1

È stato molto, molto difficile superare parti come la pioggia d’auto di Manhattan o il climax in Russia, ma “F9” riesce a fornire una manciata di momenti davvero incredibili – o allucinati, non sono troppo chiaro integrato in sequenze d’azione arricchite da quattro elementi chiave: pianificazione e montaggio precisi ed efficaci, una riuscita combinazione di effetti pratici e visivi, uso esemplare della causalità e dell’escalation degli ostacoli nella narrazione e una dinamica di personaggi da inquadrare.

Con nove film alle spalle, è normale che Vin Diesel e il resto della squadra abbiano i loro ruoli completamente interiorizzati, ma ciò rende la chimica che spreca un cast che trova Nathalie Emmanuel non meno degna di lode, il suo vero MVP. Ed è questo, nonostante manchino gli Hobbs and Shaw di Dwayne Johnson e Jason Statham; Ludacris, Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson e altri membri della famiglia hanno raggiunto livelli di complicità che brillano, soprattutto in pochi brani corali che al momento hanno poco da invidiare a quelli degli Avengers di Joss Whedon nella loro gestione dell’umorismo e collaborazione tra eroi.

F9 Tyrese Gibson

Ha detto Kirk Lazarus, il personaggio di Robert Downey Jr. a ‘Tropic Thunder’ quello di “Mai andare completamente ritardato”. Ebbene, con ‘Fast & Furious 9’ la linea della piena idiozia è stata ampiamente superata da, dopo un’impossibile piroetta, finiscono per atterrare e poi bilanciarsi con l’autocoscienza e il gioco di obiettivi che mettono in discussione la natura stessa del franchise. Perché questo ha da tempo cessato di essere cinema d’azione in uso per entrare completamente nel regno dei supereroi senza strati, maschere o superpoteri; e questa è la bomba.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba