blog

una straordinaria docuserie basata su thriller che esplora lo storico incidente nucleare in Spagna

Movistar + un grande gol è stato segnato più di un anno fa con “El Palmar de Troia”, una grande docuserie che ha affrontato il caso insolito di una setta spagnola. Ora la compagnia ha collaborato ancora una volta con il produttore ’93 Meters ‘in’ Palomares: Dies de platja i plutoni ‘, una serie di documentari in quattro episodi uscita il 22 aprile che esplora lo storico incidente nucleare come un thriller avvenuto nel nostro paese. 55 anni fa.

Un evento che molti associano inesorabilmente al bagno che Manuel Fraga, Allora ministro dell’Informazione e del Turismo della dittatura franchista, si recò sulla spiaggia di Quitapellejos nel comune di Palomares per cercare di placare i timori della popolazione a causa del materiale radioattivo che si era diffuso nella zona a causa del trauma tra i due Aerei statunitensi. Un’immagine indimenticabile, però “Pigeons: Beach and Plutoni Days” va ben oltre.

Sa suscitare curiosità

Ogni documentario è caratterizzato dalla presenza dei suoi leader, che decidono in modo più o meno deciso come affrontare la vera storia che stanno raccontando. Questo non è male tranne quando porta il lavoro in questione a ciò che è di parte, costringendo lo spettatore a decidere fino a che punto assume ciò che vede sullo schermo. Ovviamente, “Pigeons: Beach and Plutoni Days” non è esente da un posizionamentoMa gli sforzi per ritrarre ciò che è accaduto con la massima serenità possibile sono evidenti.

Questo è qualcosa che Álvaro Ron, Regista della serie, è stato responsabile dell’evidenziazione durante la campagna promozionale per le docuserie, sottolineando che “Il mio lavoro è stato ascoltarli, dare loro una voce e lasciare che loro e la loro storia costruissero la storia, hanno segnato la sceneggiatura, il resto è stato il montaggio.“Ma ‘Palomares: Days of Beach and Plutoni’ è più di una serie di affermazioni, perché, come ho sottolineato prima, questo lavoro di Ron ci ha portato a trovarci di fronte a un lavoro con una certa natura thriller.

I 27 migliori documentari di tutti i tempi

Questo ci porta ad essere davanti una proposta più giocosa di quanto ci si potrebbe aspettare di fronte al dramma del fatto reale che affronta. Non è che si rivolga ai fumetti – anche se ci sono alcune piccole note più leggere qua e là che apprezziamo, ma gli interessa mettere insieme una storia in modo tale da giustificare il fatto che ha scelto invece una docuserie di per un lungometraggio documentario.

Si attacca senza smettere di essere meticoloso

Scena di Palomares

Ne abbiamo un buon esempio con il modo di concludere il secondo episodio, che non sarà in grado di vedere Movistar + fino alla prossima settimana, ma prima che i responsabili fossero riusciti a bilanciare le esigenze tra ritrarre in modo più approfondito possibile tutto quello che è successo, alternando il materiale disponibile dell’epoca con una moltitudine di interviste a molti dei presenti al momento dell’incidente nucleare e anche ricostruzioni di momenti diversi per dare una maggiore presenza drammatica alla serie, con l’obbligo di coinvolgere lo spettatore con una storia che poteva già conoscere in anticipo, non importa quanto poco si fosse preso la briga di approfondire un po ‘più a fondo ciò che accadde a Palomares dal 17 gennaio 1966.

In questo modo, ‘Palomares: Days of beach and plutonium’ sa cogliere la gravità di quanto è accaduto, con i tentativi di coprirlo da parte delle autorità, spogliarle e ospitare tra i governi degli Stati Uniti e della Spagna a vedere come cercare di trovare una soluzione e una moltitudine di situazioni che uno vuole pensare non potrebbe mai verificarsi oggi. In un certo senso questo era il minimo che gli si potesse chiedere, poiché la forza della storia sarebbe stata diluita con un approccio pigro e qui in tutto ciò che ho visto mimo e meticolosità sono evidenti per cercare di essere il documento definitivo in tal senso, contando anche su molti più mezzi del solito nelle parti per ricostruire certe situazioni.

Le 19 migliori serie di documentari sui criminali

Ciò che altri potrebbero aver trascurato è la necessità un assemblaggio agile per aggiungere dinamismo, ma anche frutto di un piano ben dettagliato su ciò che si vuole trasmettere allo spettatore. È vero che forse l’introduzione è un po ‘più lunga per la necessità di presentare troppo a chi è coinvolto, ma una volta decollata è molto difficile smettere di vedere ciò che propone, utilizzando allo stesso tempo il massimo rigore possibile. E certi trucchi per agganciare lo spettatore, un mix che in altri casi avrebbe potuto affondare la credibilità di ‘Doves: Beach and Plutoni Days’.

Per riassumere

immagine Piccioni

È vero che mi sono divertito di più con “El Palmar de Troia”, probabilmente perché c’erano una serie di elementi che hanno provocato la sorpresa e l’incredulità dello spettatore che “Palomares: giorni di spiaggia e plutonio” è impossibile da realizzare. Dopotutto, sono entrambi fatti insoliti, ma l’incidente nucleare è più segnato da un insabbiamento governativo più o meno atteso all’epoca, mentre il caso dei Palmari è ancora uno di quelli difficili da credere che sia accaduto. Tuttavia, sono rimasto molto soddisfatto di questa nuova docuserie Movistar + i si spera che continuino a fare di più con questo livello.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba