blog

una commedia intima e sincera dal creatore di “Please Like Me” in arrivo su Movistar +

L’australiano Josh Thomas torna in televisione quasi un lustro dopo aver chiuso il raccomandato “Please Like Me”. L’attore e comico crea, scrive e recita in “Andrà tutto bene” (“Andrà tutto bene”), una nuova commedia che arriva questo venerdì su Movistar + dopo il suo passaggio attraverso l’americano Freeform.

Thomas è Nicholas, un ventenne che è visitando la casa di suo padre e dei suoi fratellastri (Stesso padre, madre diversa). Quando sta per partire, scopre che suo padre sta per morire e ha spostato i ruoli in modo che il nostro protagonista diventi il ​​tutore legale delle ragazze: un talentuoso musicista autistico che si prepara per il college e un adolescente di quattordici anni che si ribella prima della pubertà .

Con la cancellazione di 'Day to day', la televisione perde un esercizio paradigmatico di commedia familiare con problemi sociali

Così, “Andrà tutto bene” entra in una lunga tradizione di narrativa di storie di orfani, di ricostruire la famiglia e fare ananas nelle avversità e tanto cuore a 24 fotogrammi al secondo. Per semplificare le cose e rendere la serie ancora più bianca (non in termini di diversità, anche se ora che ci penso c’è un po’ troppo), la famiglia sta bene. Di cui non manca nulla.

Un posto confortevole dove vivere

Se dovessi mettere un singolo qualificatore nella serie, sarebbe comodo. Non voglio abusare del termine “luogo felice” ma sì questa finzione è pensata per essere un piccolo rifugio ideale per liberare la testa dai problemi per un po’. In questo senso funziona abbastanza bene e la sua leggerezza e durata (20 minuti) lo rendono grato come la carne da maratona.

qui di sicuro essere più colpa mia di Josh Thomas, ma non entro in quella casa, Nella sua dinamica e inoltre non aiuta che non riesca ad andare d’accordo con il fratello maggiore. È uno di quei personaggi difficili costruiti attorno a un tratto: Nicholas è descritto come un nevrotico (molto più avanti nella serie sapremo che non è l’unico che ha) ma rispetto a tutto ciò che lo circonda è troppo oltre il filo.

In effetti, senza di lui, la serie funziona meglio. Infatti vedrei la serie solo per le due sorelle protagoniste: Matilda (Kayla Cromer) è straordinariamente carismatica ed è un vero successo di casting che Kayla ha ASD, in quanto conferisce (oltre la visibilità) un valore speciale a tutti i livelli del personaggio. Genevieve (Maeve Press) è il complemento perfetto per la sua personalità sobria e caritatevole.

È andato tutto bene

E questo è, soprattutto, per il buon lavoro di queste ragazze, Che ottengono una rappresentazione incredibilmente naturale delle loro persone immaginarie. Sono magnetici ed elevano un materiale a cui manca un po’ di pausa e riscrittura occasionale.

Sono sicuro che “andrà tutto bene” soddisferà i fan di “Please Like Me” e Thomas in generale e penso che se prendiamo il suo umorismo, la serie non ha bisogno di molto per convincerci a rimanere con questa bizzarra famiglia. È bello, comodo e accogliente. Una buona casa in cui vivere. Un’altra cosa è che, come nel mio caso, non mi convinco a muovermi.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba