blog

Netflix dà una conclusione soddisfacente alla trilogia romantica di Lara Jean e Peter

La commedia romantica ha regalato molte gioie Netflix, Poiché la piattaforma è riuscita a colmare una lacuna lasciata da Hollywood per diventare la compagnia della mecca del cinema che è più fortemente impegnata in questo sottogenere. “Tutti i ragazzi di cui mi sono innamorato” è stato probabilmente il suo più grande successo su questa strada e ora è il momento di chiudere la trilogia basata sui romanzi di Jenny Han con “A tutti i ragazzi: per sempre”, Nastro che aprirà venerdì 12 febbraio.

Dopo una prima puntata fresca e affascinante, il livello è sceso con “To All the Boys 2: PD I Still Love You”, una seconda puntata che era ancora un passaggio intermedio ed era a metà di quasi tutto ciò che proponeva. Questo errore non viene commesso in “To All Boys: Forever”, dove non c’è bisogno di un terzo personaggio per mettere in discussione la relazione tra Lara Jean e Peter, in modo che ci sia davvero una progressione in essa. Il risultato non è all’altezza di “A tutti i ragazzi di cui mi sono innamorato”, ma lo è una chiusura abbastanza soddisfacente per la trilogia.

Il futuro della coppia

Uno dei miei problemi principali con ‘To All the Boys 2: PD I Still Love You’ è che gli importava così tanto di seminare dubbi sul fatto che il personaggio interpretato da Jordan Fisher poteva finire con il protagonista che per quello non aveva altra scelta che mostrare il volto scortese dell’incarnato per Noah Centineo. Questo ha rotto la magia con cui condivideva Lana condor per poi volerlo recuperare in modo discutibile. Fortunatamente, ‘To All Boys: Forever’ corregge questo fin dall’inizio, poiché dall’inizio tutto è orientato verso i loro piani futuri in modo che il salto al college non influisca sul fatto che sono chiamati a stare insieme per sempre.

I 19 migliori film Netflix, Amazon, HBO, Disney +, Movistar + e Filmin usciti nel 2020

Questo porta alla sceneggiatura di Katie Lovejoy non distogliere mai veramente la vostra attenzione da loro come coppia in generale e dalle sue aspirazioni in particolare. Questo non è un ostacolo per gli altri personaggi intorno a lui ad avere le loro piccole trame, quasi sempre volte a rafforzare quelle dei protagonisti ma senza sentirsi come un riempitivo necessario per spingere narrativamente il film.

Tutti i ragazzi per sempre

Tuttavia, l’attenzione è chiara sin dall’inizio e il film cresce a poco a poco, sviluppando i suoi dubbi in un modo forse prevedibile ma non per questo meno efficace. E alla fine è chiaro cosa succederà, cosa che stava già accadendo nelle due puntate precedenti, ma almeno sai come trovare il tono giusto per dare maggiore unità al tutto. Anche i momenti più drammatici sono più compiuti di quanto ci si aspetterebbe da una proposta di questa natura.

Detto questo, mi manca una maggiore presenza di commedia e leggerezza, poiché era essenziale che “Tutti i ragazzi di cui mi sono innamorato” funzionasse molto meglio di altre commedie romantiche in quella linea. Qui ci sono scene che cercano complicità attraverso la chimica tra i due protagonisti e una piccola nota qua e là attraverso la secondaria, ma in generale tutto tende più al dramma, sapendosi sviluppare in modo che ci sia un’evoluzione logica invece di affidare tutto alla forza di momenti puntuali.

Prevedibile ma efficace

Scena Tutti i ragazzi per sempre

Ecco il regista Michael Fimognari è un po ‘più ispirato che nella seconda puntata, perché è vero che nessuna scena ha un impatto emotivo tale da diventare memorabile, ma noti il ​​mimo che cerca di dire addio a questa storia che è soddisfacente. Almeno fintanto che si capisce che si sta vedendo una versione idealizzata dell’amore adolescenziale e non si cerca un ritratto realistico di esso.

Ed è che ‘To all boys: Forever’ è ancora una proposta di evasione, quindi aggrapparmi al fatto che avrei potuto approfondire ulteriormente questa amarezza che appare a volte è semplicemente non capire cosa sia questa trilogia. È vero che si apprezza una maturità relativamente maggiore, ma alla fine il film ha uno scopo chiaro e addolcito se vuoi, ma almeno sembra una destinazione logica dopo tutto vista nei minuti precedenti in invece di un risultato inevitabile.

I 49 film più attesi del 2021

I suoi due protagonisti aiutano molto, perché è vero che Centineo in altri “ecosistemi” non ha funzionato abbastanza bene – penso ad esempio nella sua apparizione in ‘Charlie’s Angels’ -, ma qui Condor e lui si completano molto bene. Sapevo già che potevano trasmettere molto bene come coppia invece di essere solo due attori che si erano riuniti per esigenze di sceneggiatura e se la prima puntata ha influenzato la magia dell’incontro per la prima volta e la seconda in quanto potrebbe distanziarsi -los, ecco la tua occasione dimostrare che possono fare un lungo viaggio in coppia o no.

Per riassumere

Immagine All Boys Forever

‘A tutti i ragazzi: Forever’ non raggiunge il livello della prima puntata ma supera nettamente quello della seconda. Nonostante sia il film più maturo della trilogia, è ancora una commedia romantica giovanile abbastanza solvibile che arriva al momento giusto per i fan della trilogia per godersi per l’ultima volta la storia di Lara Jean e Peter. Potrebbe non essere abbastanza per alcuni, ma il film sa cosa vuole e anche come ottenerlo.

Risparmia oltre il 20% sull'abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Risparmia oltre il 20% sull’abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba