blog

mescola spettacolo e amarezza in una serie che delinea il futuro della Marvel dopo ‘Avengers: Endgame’

Abbiamo dovuto aspettare solo due settimane dalla fine di ‘Scarlet Witch and Vision’ alla premiere Disney + di ‘Falcon and the Winter Soldier’ ​​questo venerdì 19 marzo. È data la particolarità che meraviglia inizialmente aveva previsto che quest’ultima fosse la prima serie della sua Fase 4, ma i problemi causati dalla pandemia di coronavirus ne hanno fatto ritardare e si è dovuto accontentare di essere il secondo ad arrivare.

Dopo aver visto il primo episodio, l’unico che la Disney ha messo a disposizione della stampa, devo dire che aveva tutto il senso del mondo iniziare qui, visto che ‘Falcon and the Winter Soldier’ ​​lotta con le difficoltà di entrambi. la società in generale e i supereroi in particolare per tornare alla normalità dopo gli eventi che hanno avuto luogo in ‘Avengers: Endgame’. Non manca lo spettacolo che ci si aspetta da una serie Marvel più tradizionale di ‘Scarlet Witch and Vision’, ma c’è anche un inaspettato accenno di amarezza che sfrutta appieno.

Un momento molto specifico

kari Skogland, Il regista dei sei episodi che danno forma a “Scarlet Witch and Vision”, ha recentemente rivelato che “Falcon and the Winter Soldier” è ambientato sei mesi dopo la fine di “Avengers: Endgame” e che ciò era dovuto al fatto che avevano bisogno che i personaggi si trovassero a un punto in cui si erano lasciati alle spalle la felicità il ricongiungimento con coloro che erano scomparsi a causa di Thanos.

Quel momento in cui la gioia e la fede nel futuro stanno già decadendo alla vista che tutto non sarà semplicemente un “erano felici e mangiavano anice”. Inizialmente giocato con questo sentimento, come le prime apparizioni dei personaggi interpretati da Anthony Mackie e Sebastian Stan sono contrassegnati dai fuochi d’artificio caratteristici delle scene d’azione dello studio. Questo è quando uno in più sembra vedere qualcosa al 100% Marvel, ma è ancora un modo per aprire la strada a due personaggi che non sono esattamente al loro meglio.

Tutti i film e le serie Marvel di Fase 4 che stanno per arrivare nel 2021 dopo la fine di 'Scarlet Witch and Vision'

La cosa più sorprendente di tutte è inserirli separatamente, ignorando così questa chimica unica tra Mackie e Stan che ci aveva dato così tanta gioia nelle puntate precedenti del Marvel Cinematic Universe. In effetti, questo primo episodio serve più per approfondire le miserie di entrambi che per fissare davvero quale sarà la storia che ci hanno raccontato “Scarlet Witch e Vision”. Una decisione rinfrescante proveniente dalla Marvel e che a suo modo si adatta bene a quanto visto nel caso di Wanda in ‘Scarlet Witch and Vision’, ma che per ora non è così stimolante come dovrebbe essere.

Qualcosa di sbilanciato

Immagine di inverno del soldato del falco

C’è qualcosa dentro le difficoltà che Falcon e il Winter Soldier affrontano sembrano troppo convenzionali. Resta comunque un modo per evidenziare il suo lato più umano e ci sono alcune note molto riuscite, soprattutto nel caso del personaggio interpretato da Stan e del suo discorso con uno psicologo, già di per sé intenso, ma ancor di più per i frame scelti da Skogland. per questi momenti, ma in generale non finiscono per dare il bersaglio, è come se non volessero spremere in profondità il fatto che sono supereroi e si accontentano di piccole note in questa direzione.

Vendicatori, unitevi!  In quale ordine dovresti guardare tutti i film dell'Universo Marvel

Ero abbastanza chiaro che la Marvel non mi avrebbe dato un dramma profondo, ma se giochi in quel modo non mi accontenterò di un minimo ragionevole che funge temporaneamente da motore emotivo per i personaggi prima che tutto finisca per girare intorno. la ricomparsa di uno dei cattivi più importanti dell’MCU. Sì, nel complesso funziona meglio per riposizionare questo universo in modo più chiaro, Con la società che ha bisogno di un eroe da avere come riferimento, ma senza preoccuparsi veramente di coloro che hanno aiutato così tanto a renderlo semplicemente possibile.

Scena invernale del soldato falco

Questo è un filo di cosa Malcolm Spellman, creatore di “Falcon and the Winter Soldier”, che sicuramente continuerà ad esplorare negli episodi successivi, ma c’è qualcosa nel dedicare un sesto di una serie a questo che è leggermente deludente. Non tanto per l’idea in sé, che sulla carta è attraente, quanto per la sua esecuzione. Coloro che vogliono una serie più Marvel, eccola – Il modo in cui non si nota il generoso budget che hanno avuto per la continuità visiva rispetto ai film – e quelli che cercano qualcosa di più, hanno anche cose da cogliere, ma lo è un punto intermedio temporaneo che non brilla solo in nessuna delle due sezioni.

I 29 migliori film di supereroi del decennio (2010-2019)

Detto questo, l’inizio di ‘Falcon and the Winter Soldier’ ​​è divertente e anche questo finale ti lascia abbastanza curioso di sapere cosa accadrà, soprattutto quando le strade dei suoi due protagonisti si incontrano. Penso che in parte questo squilibrio che stavo indicando sia dovuto proprio a questo, quindi a quello Sono fiducioso che migliorerà sostanzialmente una volta che avrò raddrizzato la mia rotta. Può essere troppo “tradizionale”, ma se sai muoverti bene qui, zero problemi da parte mia.

Per riassumere

Soldato falco

L’inizio di “Falcon and the Winter Soldier” non è stato memorabile. Noti l’investimento fatto, ci sono momenti spettacolari e una buona idea nella parte drammatica, ma il mix non si caglia del tutto perché alcuni dettagli non hanno finito di cucinare bene. Certo, c’erano motivi per voler andare avanti, ma questo finale ti fa venire voglia di vedere il secondo episodio.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba