blog

la versione con protagonista Kevin Costner rimane un classico assoluto

All’inizio degli anni ’90, i Kevin erano pronti a dominare il mondo dello spettacolo. Il regista, Kevin Reynolds, ha indicato i modi con una serie di opere promettenti. L’altro, numero uno, Kevin Costner, lo stava già dominando. “Robin Hood, Prince of Thieves”, è stato un successo e hit una delle più grandi avventure delle nostre vite. A portata di mano oggi su Paramount Network.

L’avventura della tua vita

I puristi della leggenda di Robin of the Woods, quelli che vibravano la domenica con il nastro di Michael Curtiz e William Keighley, si sono imbattuti in un film molto più “sporco” e realistico, ma anche, non fraintendetemi, molto più avvincente. Con un’ora in più, i Kevin estendono il narrativa a favore dell’emozione e dello spettacolo, Concentrandosi maggiormente sulla comunità dei “ladri” e, soprattutto, ricreando il rapporto tra i personaggi e un esemplare super cattivo.

I 21 migliori film d'avventura della storia

Arti trafitti, orecchie mozzate, streghe terrificanti al servizio dello sceriffo di Nottingham… Il film di Reynolds ha tutto. Ha anche superato tutti con una Lady Marian (Mary Elizabeth Mastrantonio), orgogliosa di non essere una damigella travagliata, molto più libera di lui. Né possiamo dimenticare la fotocamera sulla freccia e il ottima colonna sonora del ricordato Michael Kamen, che ha servito sul vassoio a Bryan Adams il più grande successo della sua carriera.

Robin Costner

I film di cappotti e spade hanno sofferto tanto o più dei western nel corso degli anni. Mentre cowboy e indiani tornavano con successo ogni x anni, il, eroi con le calze verdi erano sempre molto più emarginati. La missione era difficile: dimenticare il bellissimo film d’animazione Disney, il colore dei boschi di Errol Flynn o il romantico crepuscolo di Sean Connery nel film di Richard Lester. La scommessa sembrava impossibile, ma l’ha ottenuta di gran lunga.

Per fare ciò, come dicevo all’inizio, ha dovuto fregare l’offesa nei confronti dei puristi delle avventure dell’eroe di Sherwood, perché qui la sua storia viene riscritta. Scompaiono alcuni personaggi, scopriamo un fratello bastardo di Robin (Christian Slater), un compagno delle crociate moresche (Morgan Freeman) e uno Sceriffo di Nothingam appassionato di magia nera ai piedi di una madre/strega castrante.

Robin

Dal canto suo, Costner dà vita a uno spirito giovanile di Robin senza smettere di essere credibile come un uomo maturo con abiti pseudo-medievali, più vicino a un videoclip dei Duran Duran che a quanto abbiamo capito da Robin Hood. Grande successo ai suoi tempi, il film di Kevin Reynolds esemplifica perfettamente un’idea tristemente perduta di cosa si intendesse per cinema popolare degli anni ’90. Un cinema capace di assorbire riferimenti e icone note per offrire qualcosa di moderno, audace e fresco, oltre che uno spettacolo di prim’ordine.

Mi piace pensare che la buona atmosfera del film, quella buona onda che trasmette, sia dovuta, in parte, agli allucinogeni che sono cresciuti intorno al set. “Uno dei miei specialisti viene a trovarmi: vuoi andare a prendere i funghi? Gli ho chiesto che tipo fossero, e lui ha risposto che della migliore varietà. Ho pensato, ok, dai! Poi andiamo nel bosco mentre mi dice come stanno così può trovarne un po’. Io sono vestito da Robin Hood e lui da uno dei miei avversari, e quando ho capito cosa stavamo cercando, considerando che dovevamo filmare alcuni scene d’azione, Abbiamo interrotto la ricerca“.

Più applaudito dal pubblico che dalla critica 30 lunghi anni fa, “Robin Hood, Prince of Thieves” merita di cambiare il suo status di culto una volta per tutte classico assoluto. Quei vecchi nastri VHS di Tri Pictures che abbiamo polverizzato nella nostra adolescenza sono ora uno dei tesori più apprezzati della nostra collezione di bluray.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba