blog

La serie Netflix fa troppo affidamento su Katherine Heigl e Sarah Chalke per rappresentare l’evoluzione di un’amicizia

Uno degli ultimi successi di Netflix è stato “The Dance of the Light Worms”, un adattamento dell’omonimo romanzo di Kristin Hannah pubblicato nel 2008 in cui esplora l’amicizia tra due donne molto diverse. Con l’ulteriore gancio di contare sui loro ruoli da protagonista con la partecipazione di Katherine Heigl e Sarah ChalkeLa serie è in cima alla lista delle più viste sulla piattaforma da diversi giorni e sarà raro che non venga annunciato prima piuttosto che poi il suo rinnovo per una seconda stagione.

Da parte mia, devo confessare che ‘The Dance of the Worms of Light’ non era una serie che mi attirava più di tanto, in quanto dava la sensazione di fidarmi maggiormente del conto nel buon lavoro dei suoi due protagonisti, che è lui confermato quando sono stato incoraggiato a dargli una possibilità. Ed è quello alla fine la chimica tra Heigl e Chalke è la migliore di una proposta irregolare, dove il negativo prevale sul positivo i che non riesce mai a spremere completamente le idee che esplora.

Una struttura curiosa

Forse la più grande caratteristica distintiva di “The Dance of the Light Worms” è nel fatto che c’è salti temporanei costanti esplorare l’amicizia tra Tully (Heigl) e Kate (Chalke) per diversi motivi della loro vita, coprendo così dal tempo in cui si sono incontrati negli anni ’70 ad oggi nella serie, ambientata nel 2003. un cambiamento rispetto alla struttura lineare del libro e interessante per evitare di essere ripetuto, dando una maggiore varietà alla storia quando si collega tra loro ciò che accade in un’epoca con un’altra.

È anche una soluzione che la serie non sfrutta appieno per due motivi principali. Il primo è quello non approfondisce mai veramente nessuno degli argomenti che presenta, Nemmeno negli aspetti più drammatici chiamati a lasciare un segno indelebile nei suoi protagonisti. Questo potrebbe cambiare con il progredire degli episodi, ma alla fine del quarto capitolo ho concluso che “The Dance of the Light Worms” non era una serie per me, poiché alla fine tutto era troppo convenzionale senza almeno qualche elemento che sarebbe servito mi fido della possibilità che la serie cresca davvero.

Le 17 migliori serie Netflix nel 2020

Dal fatto che i traumi che presenta sono luoghi troppo comuni e che non riesce a dare loro una svolta davvero stimolante fino a quando semplicemente le sceneggiature della serie non sono un grosso problema, o per non aver deciso apertamente per un approccio chiaro – nel drammatico mancano di intensità emotiva e quando scommettono su qualcosa di più leggero non vogliono fare troppo per se stessi questo sbilancia un serie che non dà mai un tono chiaro a ciò che proponiamo.

Più ombre che luci

Scena La Danza Delle Lucciole

Un altro aspetto che spicca nei salti temporanei della serie è che i suoi creatori sanno molto bene che molte persone vedranno ‘The Dance of the Light Worms’ di Heigl e Chalke, quindi non possono resistere alla tentazione che anche loro stessi si interpretano come studenti universitari, risentendo della credibilità della serie. Non è che il compito di farli sembrare più giovani sia orribile, anche se può essere migliorato, quanto devono interagire con altri personaggi, riducendo la forza delle trame che propone e facendo disconnettere completamente da ciò che vede sullo schermo .

Ed è un peccato, perché avevano una soluzione perfetta tra le mani lasciando quella Ali Skovbye e Roan Curtis, Le giovani attrici che danno vita a Tully e Kate da adolescenti, hanno intrapreso anche questa parte di “La danza dei vermi della luce”. Sia perché hanno un discreto successo nei loro ruoli – e la loro chimica ha poco da invidiare a quella di Heigl e Chalke – sia perché il salto di età è molto più raro, ma ha preferito averne di più sullo schermo nelle star della serie – ricorda che Heigl lavora anche come produttore esecutivo e la commedia non è andata bene per loro, facendo così un passo indietro rispetto allo sforzo delle attrici.

I 23 migliori film romantici di tutti i tempi

Oltre a ciò, il lavoro di impostazione è abbastanza completo anche se non funziona da solo come un gancio e ci sono alcuni dettagli qua e là che funzionano meglio del resto – penso ad esempio in Beau Garrett come l’irresponsabile madre di Tully, ma in generale risulta essere una serie piatta che sembra voler seguire il percorso di ‘This is Us’ ma rimanendo a metà strada in tutto ciò che propone.

Per riassumere

Katherine Heigl Sarah Chalke

“La danza dei vermi leggeri” ha poco da offrire oltre a ciò che Katherine Heigl e Sarah Chalke apportano alla serieIl lavoro è anche segnato da un’importante decisione di avere più minuti sullo schermo. Oltre a ciò, la struttura è curiosa con i salti temporanei, ma troppo tiepida quando si tratta di indagare le sue possibilità drammatiche per agganciarti.

Risparmia oltre il 20% sull'abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Risparmia oltre il 20% sull’abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba