blog

la serie Amazon è più oscura e ambiziosa ma non è all’altezza dell’originale

“Il collegio” è stato uno degli ultimi Serie spagnola che ha visto in coincidenza con la sua trasmissione in televisione. In quel periodo era un passo avanti per la fiction del nostro paese pensata per il piccolo schermo e la ricordo con un certo affetto nonostante soffrisse di evidenti problemi, soprattutto man mano che la storia andava avanti, diventando in più occasioni deliranti.

Ecco perché l’idea di una serie a cavallo tra riavvio, spinoff e sequel mi ha dato un certo rispetto ma anche la sensazione che potessero andare ben oltre ciò che abbiamo visto nella Laguna Nera. Da allora il pubblico è cambiato e il fatto che sia progettato da Amazon Prime avrebbe dovuto dare più libertà ai responsabili. Sfortunatamente, la prima stagione di ‘El Internado: Els Cims’, che debutterà venerdì 19 febbraio, è tutt’altro che memorabile, Sebbene sia giusto ammettere che sta guadagnando un po ‘più di interesse con il progredire degli episodi.

Un mix fallito

‘Il collegio: Le vette’ ha mistero, anche terrore e sesso non manca, sia tra gli adolescenti sia per proporre un’altra trama incentrata sul dilemma morale di uno dei suoi protagonisti adulti. Sulla carta sembra un mix stimolante, e la serie non ha paura di essere molto più scuro e più intenso rispetto al suo predecessore. In effetti, il suo inizio ricorda ancora di più il classico del film spagnolo “La residencia” che la serie madre, nonostante questa piccola e mal riuscita concessione di collegare il più possibile le due serie.

Le 29 migliori serie di intrighi e suspense su Netflix, HBO, Amazon e Movistar

Ed è questo questo nuovo collegio è più una prigione per adolescenti in difficoltà che altro, spesso inficiando le rigide regole che si applicano dalla direzione del centro. Ciò significa la totale assenza di trame di questi bambini così presenti nella serie Antena 3, ma anche che tutto è molto impegnativo, sia la personalità degli studenti che quella degli insegnanti. Non c’è un passo iniziale per connettersi meglio con loro, qui si tratta solo di cercare di andare avanti, non importa cosa possa essere di loro oltre ciò che possono rappresentare all’interno della serie.

Summit del collegio di scena

Nasce qui uno dei problemi principali di “El internado: Els Cims”: i suoi personaggi. Qui non è tanto il lavoro degli attori, anche se nessuno di loro è particolarmente ispirato, quanto il modo in cui sono profilati dalla sceneggiatura, in parte perché forse sono troppo per il tempo che gestiscono. È molto difficile prendere per loro qualsiasi tipo di affetto in modo che questi attriti che sorgono sia tra studenti e insegnanti e nello scontro tra adolescenti e adulti abbiano un impatto reale invece di sentirsi come un modo per ritardare l’entrare pienamente nel vero mistero che sta accadendo all’interno del collegio.

Con questo non voglio dire che la serie si dimentichi di darci dettagli per alimentare l’idea che ciò che accade all’interno non è normale, anche considerando la dura disciplina insegnata dal suo regista, ma è insufficiente per coinvolgere uno spettatore che non viene consegnato dal inizio. È come se si accontentassero di farlo sembrare più interessante di quanto non sia in realtàCome se le cose accadessero spesso, siano esse rilevanti per la trama di lunga data o lo sviluppo del personaggio, fossero sufficienti.

È migliorato ma non abbastanza

Image Boarding School Summit

Questo danneggia anche i legami tra i personaggi stessi, Che sta acquistando importanza man mano che gli episodi vanno avanti, al punto che quando vogliono aumentare la tensione mettendo in pericolo qualcuno di loro, il risultato è che potremmo essere curiosi di vedere se osano rimuovere i personaggi così presto – ricorda che il primo La stagione del “collegio: i vertici” è composta da soli otto episodi-, ma che l’impatto delle decisioni che prendono perde rilevanza.

38 serie spagnole che puoi guardare online gratuitamente

A suo favore va notato che la serie ha una spiccata tendenza ad essere molto diretta. È vero che ciò causa in parte alcuni degli errori citati, tuttavia in cambio è difficile annoiarsi guardando ‘El internado: Els Cims’, Sia per l’incredulità di ciò che sta accadendo sullo schermo o perché si percepisce sempre che dietro tutto sta accadendo qualcosa che vogliamo davvero sapere di più.

Scena dei vertici del collegio

Sulla base di questo, la serie si concentra maggiormente sulle trame degli studenti, dove non mancano l’amore e le rivalità, ma manca il pugno a tutti i livelli, sia per il materiale che hanno in mano per gestire gli attori sia per le decisioni di casting. È vero che potrebbe non essere consentito loro di respirare abbastanza per brillare nei loro ruoli, ma non dà nemmeno la sensazione che debba esserci qualcuno che si distingue davvero. La serie originale era una preda di giovani star e qui non sembra essere il caso.

Oltre a ciò, c’è una sensazione curiosa, in quanto è vero che ha un approccio abbastanza diretto ma allo stesso tempo è pur sempre una semplice introduzione a questo universo. Non è difficile pensare che il più succoso debba ancora arrivare e che ci saranno altre sorprese lungo il percorso, ma questa prima fase solleva seri dubbi sulla possibilità che valga la pena andare avanti. perché dopo quella fine è chiaro che Amazon deve andare avanti con esso.

Per riassumere

Attori Boarding School Summit

‘Il collegio: i vertici’ è più cupo e più ambizioso della serie originale, ma sfortunatamente non sai mai come usare correttamente gli ingredienti che usi. È vero che cresce con il passare degli episodi, ma deve fare molto di più per diventare una serie a cui si guarda con ansia invece di colmare le lacune per la stima che si può provare nei confronti di ‘The internado’ –

Risparmia oltre il 20% sull'abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Risparmia oltre il 20% sull’abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba