blog

Il ‘Titane’ di Ducournau è la bomba di un’edizione segnata dal fantastico, e che ha avuto nella bella tragedia dell’ ‘Annette’ di Carax il suo primo culmine

Sul punto di conoscere l’elenco dei vincitori, al gala che inizia questo pomeriggio, continuiamo con i nostri commenti sui film più importanti che abbiamo visto al Festival di Cannes. Questa volta voglio concentrarmi su due potenti opere di taglio fantastico.

Ed è che il concorso, famoso per un cinema d’autore serio e sociale che spesso spaventa il grande pubblico, ha lasciato quest’anno diverse proposte di genere davvero stimolanti. Il colpo d’inizio, infatti, è stato dato da ‘Annette’, il tanto atteso ritorno di Leone Carax nove anni dopo “Holy Motors” con a fiaba contorta. dopo sarebbe arrivato il più esplosivo di questa 74a edizione: ‘Titane’, di Julia Ducournau.

“Titani”

ha commentato su Twitter un po’ dopo aver lasciato la stanza, ancora sotto shock ma più calmo poi elaborando un po’ quello che mi aveva appena fottuto le retine: “Titane” è estremo e travolgente. Una bomba cinematografica che ci ha fatto esplodere tutti quelli di noi che erano a Cannes, aspettandosi qualcosa fuori dall’ordinario (‘Cru’ era già) ma non qualcosa di così brutale.

Dopo una sequenza iniziale che presenta l’origine del protagonista, abbiamo scoperto che Titane è una ballerina esotica che affascina il suo pubblico giocando con auto spettacolari. Un rapporto carne-macchina che punta al Cronenberg di ‘Crash’, il Falegname di ‘Christine’ oal ‘ Tsukamoto di ‘Tetsuo’; chiari riferimenti a cui aggrapparsi e che ci permettono di intuire più o meno dove sta andando la storia di Ducournau.

Cannes 2021: 'Benedetta', Verhoeven firma uno spin-off erotico e pessimo latte della Bibbia

Ma no. Il cocktail servito dal regista francese è più sfrenato di quanto dovrebbe essere e infrange tutte le aspettative. La storia si discosta dal slasher, Al terrore francese più violento (“High Tension” o “Martyrs”) e agli incubi legati al corpo e all’identità, come “Under The Skin” o il già citato Cronenberg. E mentre tutto questo orrore si dispiega, emerge una storia d’amore tanto strana e inquietante quanto meravigliosa.

Titanio

Pieno di momenti incredibili, ‘Titane’ si distingue per i folli colpi di scena della sua sceneggiatura, la proposta esteticamente accattivante di Julia Ducournau, con una colonna sonora da incorniciare (meravigliosa strizzatina d’occhio alla Macarena), e le interpretazioni dei suoi due protagonisti, la rivelazione Agathe Rousselle, Che ha plasmato una nuova icona del genere, e il veterano Vincent Lindon, In un altro ruolo straordinario.

‘Annette’

Nonostante occupi lo spazio del film di apertura, che sembra sminuire la corsa alla Palma d’oro con un’uscita così anticipata, prima che vengano proiettati tutti gli altri lavori che provocano impatto e polemiche, ‘Annette’ è un altro dei trionfi del festival, e non credo che sia più audace metterci sopra l’etichetta del titolo di culto. Perché, tra l’altro, è un veicolo per l’esibizione di uno degli attori alla moda: Adam Driver.

I 21 migliori film musicali di tutti i tempi

La star di ‘Girls’ o ‘Star Wars: The Force Awakens’, dà vita a un fumetto di successo che si tocca la testa, si sposa e ha una bambina, prima di perderla completamente in questo musical che inizia come una grande storia d’amore tra artisti, nella linea di ‘È nata una stella’, ma che presto diventa una storia oscura e spietata ricorda Poe o il miglior Tim Burton.

Certo, “Annette” porta la firma di un autore come Leos Carax; troviamo tratti del suo stile e risorse conosciute (gli amanti del bosco, la moto, i simboli, il teatrale). Devi rimpiangere qualche imbarazzo nelle scene con effetti visivi, o cosa, Cyclone Driver eclissa Marion CotillardMa la narrazione di Carax è così deliziosa che gli aspetti meno rotondi sono scusati. A proposito, è divertente come i film che a priori non sembrano essere collegati siano collegati; Cannes 2021 ci ha fatto conoscere le creature più particolari…

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba