blog

“Il nostro lavoro è preservare l’essenza e non deludere il lettore del libro”

Passeggiando per Jerez de la Frontera in una soleggiata giornata di ottobre entriamo da uno stretto cancello. D’altra parte, e senza bisogno di una macchina del tempo, siamo in un Tabanco a metà del XIX secolo. Qui vediamo una collisione tra due personaggi nel tenue stabilimento. Siamo nel mondo de “La Temprança”, l’ambiziosa – almeno in termini di volume di produzione – la serie spagnola di Amazon Prime Video.

“Il germe del romanzo è Jerez, senza dubbio ho voluto rispecchiare questo splendore vinicolo dell’Ottocento”, María Dueñas, autrice del libro, ci racconta in un’intervista che abbiamo fatto con lei e Susana López Rubio, Coordinatore dello script di adattamento.

"A

La serie Amazon si snoda, in dieci episodi di un’ora, attraverso la storia di due grandi personaggi che sono destinati a incontrarsi. Al di là della storia romantica in cui si vedranno Solitud Montalvo (Leonor Watling) e Mauro Larrea (Rafael Novoa), la trama parte da Jerez di metà Ottocento e salta tra Messico, Cuba, Londra in quello che è un blockbuster.

Intervista a María Dueñas e Susana López Rubio

A livello di sceneggiatura, Susana riconosce di aver avuto le sfide di qualsiasi adattamento. “La differenza tra il linguaggio letterario e quello audiovisivo è che il lettore è molto generoso (…) nessuno immagina a buon mercato”, Dice lo sceneggiatore. Il suo compito, considera, è stato quello di costruire la serie rispettandone l’essenza, Durante le modifiche alla struttura:

«Sia io che Javier Holgado, co-sceneggiatore ed io abbiamo avuto la presenza di Maria per risolvere i nostri dubbi, aiutarci, spiegare come vedeva … nel rispetto sempre dell’essenza dei personaggi abbiamo pensato che un plus della serie potesse essere carattere di solitudine. Cambia un po ‘la narrazione, perché nel libro lei entra più tardi e da lì esce dall’inizio per quando le due destinazioni si incrociano che era ancora di più un disastro ferroviario »

Questo parallelismo fa crescere altre storie che erano più ai margini: “Alla fine questa è una storia di seconde possibilità di adulti che quando pensano di aver perso tutta la loro vita mettono qualcosa che ti sorprende e ti eccita”, Afferma Sonia Martínez, produttore esecutivo di Atresmedia.

Sei anni di sviluppo

Tpza E01 068 C Michael Oats

Sonia era già responsabile dell’adattamento di “Time between seams” e fin dal primo minuto si era reso conto che si trattava di materiale standard: “Quando leggo [La Templanza] Ho già detto “Maria, parliamone” (…) e abbiamo iniziato a parlare dal primo minuto. Quindi il processo è stato lungo.

Lungo e duro. Per darci un’idea il progetto è stato annunciato nel 2015, la visita alle riprese era alla fine del 2019 e già ci sono voluti 90 giorni di riprese per completare le 23 settimane di produzione principale tra Madrid, Tenerife, Dublino e Jerez. Lì, Tedy Villalba, produttore esecutivo, ha sottolineato che il livello di produzione non aveva precedenti in Spagna, almeno fino ad allora.

Uscite (26 marzo): 42 serie, film e documentari su Netflix, HBO, Filmin, Movistar +, Disney +, Amazon, Atresplayer e Starzplay

In questi luoghi sono stati costruiti trecento palchi-tre set da interni, per un totale di 2500mq. I punti salienti includono la costruzione di una nave nel mezzo del secarral di Madrid, come ricorda Rafael Novoa: “A quel tempo vivevano al freddo?”, Scherza sulla combinazione del caldo delle riprese di luglio a Madrid con i costumi della serie.

il cast

Tpza BTS E02 025 R Michael Oats

«Avevo mille rigetti nella mia testa. Ricordo di essermi seduto con i miei editori nella fase di revisione finale del romanzo (…) e abbiamo fatto un casting mentale molto ambizioso e assurdo », Dice Dueñas riguardo al cast. Un casting per niente facile, come ci racconta Sònia Martínez delle esigenze di ogni personaggio. Nel caso di Mauro:

«… È un personaggio con un’età, con un’esperienza di vita che ci ha messo sulla quarantina e … e non è stato facile. È un uomo che, essendo spagnolo, era andato in Messico giovanissimo, quindi doveva avere un “flusso” speciale. Hanno trovato Rafael Novoa e gli è piaciuto Amazon dal primo minuto, con il suo prestigio, l’esperienza è sul suo volto. »

Nel caso di Leonor Watling, non è stato facile neanche perché hanno dovuto trovare un’attrice bilingue: “Questo ci ha già messo a posto quando abbiamo scelto le attrici protagoniste, che dovevano essere bilingue. Noi offriamo [a Amazon] diverse possibilità di attrici spagnole che erano bilingue e hanno visto subito che la loro scelta era Leonor ».

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba