blog

il miglior film di Michael Bay con cui ha fatto saltare in aria il cinema d’azione degli anni ’90 e ha trasformato Nicolas Cage in una star

Michael Bay è stato uno dei grandi nomi dei film d’azione di Hollywood negli ultimi anni. All’epoca debuttò con lo stimato ‘Due poliziotti ribelli’, ma fu con ‘La Roca’, il suo secondo lungometraggio, che mise in chiaro che era destinato a lasciare il segno nella storia del cinema. Alcuni diranno che per il bene, altri per il male, ma inosservato, naturalmente, che non è successo.

Era l’8 agosto 1996 quando “La Roca” uscì nei cinema spagnoli. due mesi dopo la sua uscita nelle sale americane. Lì lo aveva raso al suolo, sommando un fatturato complessivo di 134 milioni di dollari, mentre in Spagna ha speso 9,5 milioni di euro. Un grande successo che lo ha trasformato in uno dei titoli più apprezzati di quest’estate.

Cosa c’è di così speciale?

A quel tempo, la figura del grande eroe d’azione di Hollywood stava attraversando una fase di cambiamento. È vero che agli attori piace Sylvester Stallone o Arnold Schwarzenegger erano ancora grandi star, ma la loro popolarità non era più la stessa di prima e il pubblico era sempre più interessato ad altri profili.

Tutti i film di Michael Bay ordinati dal peggiore al migliore

Uno degli artisti che ha tratto il massimo da questa situazione è stato Nicolas Cage, Un nome in ascesa che poco prima della premiere del film in questione ha portato a casa un meritato Oscar come miglior attore per il suo lavoro in ‘Leaving Las Vegas’. ‘The Rock’ era la sua presentazione come un eroe d’azioneMa, per essere onesti, qui al massimo condivide questa posizione con uno Sean Connery che sembra dare vita a una sorta di versione alternativa di James Bond – c’è addirittura una teoria elaborata al riguardo.

La Roca Marines

In effetti, uno degli aspetti più sorprendenti di “The Rock” è che Stanley Goodspeed di Cage può intrufolarsi perfettamente come un ragazzo normale con un forte senso della giustizia. A suo modo è il bussola morale di una storia in cui tutti i personaggi principali sono corrotti in misura maggiore o minore, ottenendo quindi una maggiore sensazione di vicinanza con lo spettatore – fino ad arrivare proprio al progressivo inserimento del linguaggio malsonante nel suo vocabolario ma senza mai deliziare.

Inoltre, Bay riesce a porre queste basi, rendendo molto chiaro il suo stile da questo assalto iniziale per prendere il gas VX per il tentativo di attacco subito dal laboratorio in cui il protagonista sta già lavorando. Tuttavia, continui cambiamenti di piano per avvertire la tensione senza mai perdere una narrazione chiara in modo che lo spettatore sappia davvero cosa sta succedendo, un aspetto che alcuni dei suoi lavori successivi, già con piena libertà di fare e disfare a piacimento, hanno in qualche modo trascurato.

tutto si adatta

La scena rock

Qui è vero che c’è qualche situazione in cui sembra sul punto di perdere il controllo – questo tentativo di fuga per le strade di San Francisco del personaggio interpretato da Connery – ma ho sempre creduto che ‘La Roca’ abbia il punto giusto di Michael Bay spremere fino in fondo ciò che propone ma senza che il suo stile si impadronisca di tutto e, per così dire, lo corrompe.

I 32 migliori film d'azione della storia

Questo si estende anche ad altri aspetti come l’umorismo, dove Bay spesso tira il colpo grosso, ma qui c’è una buona estensione di compagnia che nasce tra i due protagonisti e aiuta a sfumare l’evoluzione del rapporto tra i due e quello del personaggio di Cage, che cambia più nella funzione con grande differenza.

Oltre a ciò, “La Roca” presenta anche il abbastanza senso dell’umorismo sia per cercare sollievo in alcune sezioni sia per rafforzare il fatto che si tratta di una proposta rivolta a un pubblico adulto. Ad esempio, il breve talk sulla regina della danza tra i due protagonisti. Sì, è un film molto maschile, ma nel complesso, l’overdose di testosterone è molto ben incanalata nello spettacolo piuttosto che qualsiasi battuta che potrebbe squittire a chiunque l’abbia visto oggi per la prima volta.

Ovviamente sotto questo aspetto c’era anche la sceneggiatura firmata da David Weisberg, Douglas Cook e Mark Rosner, Ma in cui hanno anche messo le mani Jonathan Hensleigh -‘Giungla di cristallo: vendetta’-, Aaron Sorkin o Quentin Tarantino. All’epoca c’era molta confusione con il sindacato degli sceneggiatori su chi meritasse di essere accreditato e chi no, ma l’importante è che il risultato finale sia più convincente. Sì, puoi togliere tutti i piccoli difetti che vuoi, e persino mettere insieme video di dubbia grazia, ma non c’è peccato grave che ti porti fuori dalla storia.

Da lì, Bay orchestra uno spettacolo in cui c’è spazio per alcune delle sue grandi ossessioni, ma “La Roca” ha anche delle note leggermente più solenni, spesso sottolineate dall’ottima musica di Hans Zimmer e Nick Glennie-Smith, vitale per la minaccia che rappresenta Ed Harris ei suoi uomini trasmettono un maggiore senso di pericolo. E quanto è contagioso quando diventa vibrante, non ricordo nessun’altra colonna sonora – beh, almeno molte delle sue tracce – che mi abbia invitato così fuori di testa ad ascoltarla da solo.

Adrenalina con significato

L'ultima roccia

Questo è qualcosa che si traduce anche in come eseguire scene specifiche come la sparatoria nelle docce del carcere, raggiungendo un’intensità insolita in ciò che avrebbe potuto essere limitato all’esecuzione di folle di soldati. Non è l’unica sequenza che va in questa linea, ma rende più chiaro che “la Roca” sa anche come preoccuparsi dando allo spettatore qualcosa di più di un hobby di prima classe.

Inoltre, Bay dimostra anche qui una grande capacità di sparare l’adrenalina, sia nelle scene d’azione puntuali che in una certa misura soddisfano più una funzione per riempire i filmati – caso della persecuzione per le strade di San Francisco o quei momenti quando c’è di più in gioco –questo emozionante tratto finale quando l’alleanza tra i Marines salta per aria-.

I 13 migliori film d'azione del 2020

Come ho sottolineato prima, qui vediamo una baia molto più moderata che nelle sue opere successive, ma è davvero quello di cui aveva bisogno “La Roca” e il cinema d’azione dell’epoca era proprio questo. Forse il cambiamento iniziato in una certa misura non è stato finalmente in meglio – da lì ha cominciato a dare più importanza all’impatto su se stesso che a quello che l’azione comportava – ma è un film che funziona sia come cardine della sua carriera che del genere stesso.

cerniera

La roccia dell'esplosione

Ed è che a priori “La Roca” potrebbe essere vista come una sorta di “Crystal Jungle” ad Alcatraz, un percorso che avrebbe potuto essere migliorato. Dopotutto, “Crystal Jungle: Revenge” era stato uno dei film di maggior incasso del 1995, anche se proprio lì la parte più distruttiva era la meno interessante del film, notando che non era un grosso problema. John McTiernan-, nello stesso anno nella Baia inizia a presentare/mostrare le proprie credenziali con “Due poliziotti ribelli”.

I 27 migliori film d'azione del decennio (2010-2019)

Il risultato è un punto intermedio tra gli ultimi colpi di coda del film d’azione degli anni ’80 e quello che sarebbe venuto dopo. Nel mio caso lo vedo come il migliore dei due mondi, il film che lo ha dimostrato il cambiamento era necessario e poteva funzionare meravigliosamente applicato nella giusta misura. Il problema è che ha finito per sfociare in un festival degli eccessi in cui o si optava per un’overdose di distruzione o per l’illusione dello spettacolo invece di curare attraverso la coreografia e la messa in scena.

Un nuovo eroe

Nicolas Cage La Roca

‘The Rock’ è stato anche un film cardine nella carriera di Cage, che qui ha presentato le sue credenziali di eroe d’azione, confermandole l’anno successivo con i grandi ‘With Air (Convicted in the Air)’ e ‘Faccia a faccia’. Certo, il vero leader qui è un carismatico Connery che rende testimonianza sia simbolicamente che direttamente a Cage.

Non dimentico inoltre l’evoluzione del personaggio di Cage, che passa gradualmente dall’essere quasi un comico, una sorta di evoluzione di Bond girl senza alcun fattore sessuale, a un eroe convincente senza tradire i suoi ideali – o il particolare metodo interpretativo del protagonista di ‘Mandy’ – in nessun momento. E sono anche chiaro che “La Roca” è L’ultimo grande film di Connery, Che rafforza questa idea di transizione dal vecchio al nuovo eroe.

Il capo della polizia come un grande eroe di Hollywood: come Nicolas Cage ha contribuito a cambiare il film d'azione senza che noi lo sapessimo

Inoltre, entrambi sono molto ben accompagnati da un cast pieno di volti familiari, alcuni forse non tanto quando il film è stato presentato in anteprima, il che a sua volta parla molto bene del lavoro di casting. Tra di loro spicca uno intenso Harris che dà quel tocco umano ai cattivi nella funzione, essenziale in questo caso. Non dirò che riesce a portarci dalla sua parte, ma capiamo sempre che qui c’è qualcosa di più di un semplice contrasto tra il bene e il male.

Un gioiello da rifare mille volte

Il poster rock

L’ultimo dettaglio che voglio evidenziare su “La Roca” è quanto regge il fattore di usura. È di gran lunga il film che ho visto più volte, diventando un’ossessione durante la mia adolescenza. E ora sono sorpreso di averlo rivisto qualche mese fa durante la pandemia e ora stavo progettando di rinfrescare alcune scene per preparare questo testo e ho finito per vederlo di nuovo intero. È come se conoscessi molte parti a memoria, mi piace ancora quasi quanto quando l’ho amata alla follia la prima volta.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba