blog

Clint Eastwood lo ricama dando vita per la prima volta al suo personaggio più mitico in questo magnifico thriller di Don Siegel

Clint Eastwood è una leggenda di Hollywood, che è stata aiutata dal suo “Harry the Dirty”, il quarto di cinque film che ha girato sotto la direzione di Don Siegel. In effetti, la presenza di Eastwood per dare vita al protagonista è stata determinante per convincere Leone ad assumere la messa in scena di uno dei thriller più acclamati di tutti i tempi.

Considerato da molti uno dei titoli fondamentali dei cineasti della giustizia urbana al confine con il fascismo, un’idea che lo stesso Eastwood è stato incaricato di sfumare più chiaramente nella seconda puntata, quando ‘Harry the Dirty’ è in realtà la storia di un antieroe solitario che vive per il suo lavoro. Un personaggio leggendario la presentazione sul maxischermo recupera La 1 di stasera dalle 22:15.

Un diverso “eroe”.

Non importa quanto si presti attenzione alla messa in scena di Siegel, è chiaro quello che ha sottolineato prima, poiché da essa vengono evidenziati sia la solitudine con cui agisce sia il fatto di essere una persona diversa, la sola presenza da lontano impone già rispetto. Attento assemblaggio di Carl Pingitore aiuta a rafforzarlo, ma anche ad aumentare gradualmente la tensione in un film segnato dalla violenza ma che non commette mai l’errore di deliziarlo.

Dall’uso sapiente della fotocamera di Siegel alla sceneggiatura molto solvibile, tutto è orientato nella stessa direzione, sapendo catturare molto bene alcune preoccupazioni del tempo, Dalla disillusione del popolo americano verso la guerra del Vietnam o lo stato di insicurezza delle sue strade -buon dettaglio che tutto inizia con un tributo ai poliziotti caduti per le strade di San Francisco negli ultimi anni-, senza dimenticare che il il grande cattivo del film è lontanamente ispirato ai crimini del killer dello zodiaco.

I 32 migliori film d'azione della storia

Questo personaggio è ancora la sublimazione della violenza che si accampa nella sua aria in molte città degli Stati Uniti all’epoca, che Siegel ritrae con precisione, forza e sobrietà. Il culmine di tutto questo lo troviamo nell’inevitabile confronto finale del nostro peculiare eroe con il temibile assassino dopo un’apparizione quasi mitica di Callahan, ma è ancora più interessante un precedente incontro tra i due personaggi in uno stadio che Siegel risolve con grande audacia. .

Ciliegina sulla torta è il suo cast, molto segnato dalla presenza di un carismatico e inarrestabile Eastwood, un attore che calza a pennello in un personaggio come Harry Callahan, ma non per prendersi il merito di un eccellente Slow recitazione che sa benissimo come per riflettere questa violenza insita nel personaggio senza trasformarlo in una giustizia senza scrupoli. Ha il suo codice, Il che aiuta anche a rendere “Harry the Dirty” in nessun momento un’ode alle forze di polizia.

Dirty Harry Collection (5 Blu-Ray) [Edizione: Regno Unito] [Reino Unido] [Blu-ray]

Dirty Harry Collection (5 Blu-Ray) [Edizione: Regno Unito] [Reino Unido] [Blu-ray]

Inoltre, è vero che il Magnum 44 è il miglior compagno di Callahan nel film, ma non toglie perché Eastwood è molto ben accompagnato da un cast compatto che offre ciò che il film, eccellendo con la propria luce Andy Robinson come l’assassino che semina il terrore a San Francisco. Dal fisico allo psicologico, pochi di questi cattivi ben costruiti si troveranno in un thriller di Hollywood.

Harry Brut

‘Harry, lo sporco’ era un enorme successo al botteghino, Incassando $ 36 milioni solo negli Stati Uniti quando costava solo $ 4 milioni. Ovviamente la Warner aveva fretta di mettersi a lavorare con “Harry the Strong”, il primo dei quattro sequel che avrebbero finalmente avuto la saga.

Risparmia più del 20% sull'abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Risparmia più del 20% sull’abbonamento annuale (€ 69,99) o mensile (€ 6,99) a Disney + prima del 23 febbraio.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Ir arriba