blog

20 anni dopo il capolavoro di David Lynch è ancora irraggiungibile

Due donne perse in 1 odissea da incubo a Hollywood hanno rivoluzionato il settore vent’anni fa. David Lynch e Angelo Badalamenti hanno servito sul vassoio il film sulla vita di Naomi Watts e Laura Elena Harring. “Mulholland Drive” compie 20 anni e il tempo non sembra passare. Il film di Lynch rimane imperturbabile riguardo alla nuvola in cui è arrivato nel 2001.

Un bel brutto viaggio

Quando è stato presentato nel maggio 2001 a Cannes, il film di David Lynch ha vinto il premio per la migliore regia e ha immerso i suoi spettatori nell’adorazione e nella perplessità di 1 un altro film di narrativa incoerente. I suoi protagonisti disorientati attraverso il viale dei sogni infranti ci sono anche le nostre limitate teste di esseri umani razionali che cercano di trovare un significato in cose che non capiamo.

30 anni di 'Twin Peaks': ecco come è nata la serie con cui David Lynch ha cambiato per sempre la televisione

Confusione e perdita di identità, sogni, sono abbinati nel film a “Twin Peaks” o “Lost Road”, accanto a quelli che probabilmente formano la sacra trilogia di Lynch. Non invano questo è stato per serie derivate dal suo capolavoro televisivo. Allo stesso modo potremmo dire che ‘Inland Empire’ funzionerà come il suo lunghissimo epilogo. Comunque, “Mulholland Drive” è un film che è fatto in modo che non possa essere analizzato. Almeno non durante la sua uscita. È uno stato d’animo, una sensazione. Un film che scorre libero nelle nostre vene nel kamikaze.

“Non mi piace insistere troppo sul significato delle cose”, ha detto allora Lynch. Anche Naomi Watts, la star dello show, non ha mancato di rispondere alle domande durante la promozione: “Perché vuoi sapere tutto quando guardi un film? Non puoi sempre rispondere a tutto. La magia del suo lavoro è che il pubblico è libero di pensare da solo “, ha detto l’attrice.

Mulholland Drive

“Mulholland Drive” brilla come un’approssimazione tra il classico noir e il solito lavoro di Lynch, risultando in un “Neo-noir” che ha rinfrescato il genere attraverso la tendenza del momento, come ha fatto “Memento” poco prima di Nolan o avrebbe fatto il tempo dopo il “mattone” di Rian Johnson. Disturbi dell’identità, riflessi di personalità sconosciute che in realtà si somigliano personaggi posseduti da una serie b degli anni 40. Scherzare con l’orrore è qualcosa che Lynch gestisce sempre meglio di quasi tutti gli altri.

Lynch invita lo spettatore a riempire gli spazi vuoti in un esercizio di volontà che non tutti sarebbero disposti a fare. Forse è per questo che ora, 20 anni dopo, siamo più saggi e più abituati a tali sforzi con la narrazione meno semplicistica, Spettatori di allora, ma anche nuovi, potranno valorizzare di più e meglio un titolo chiave nella filmografia di uno dei registi più importanti e influenti che abbiamo ancora.

Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

También te puede interesar

Antonella Pirelli
Antonella Pirelli
Ciao - Sono Antonella, Renovator e Blogger in missione per trasformare la nostra casa in una casa. Sette anni fa non sapevo cosa fare e non sapevo cosa fare, ma da allora ho imparato a costruire, a piastrellare, a fare l'idraulico e molto altro ancora. Questo è il mio piccolo posto sul web dove condivido tutto quello che ho imparato, così anche voi potete imparare.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Ir arriba